I diversi tipi di acciaio per coltelli

L'acciaio è l'elemento chiave della realizzazione di un coltello professionale. Per capire se un coltello sia duraturo ed efficace, bisogna analizzare con che tipo di acciaio sia stato realizzato: la lama utilizzata per realizzare gli utensili da taglio come forbici, coltelli, etc è legata alla qualità dell'acciaio. È importante che sia inossidabile, quindi sia anticorrosione e abbia una buona resistenza. Sono queste qualità a rendere l'acciaio una delle materie prime più pregiate. Le migliori coltellerie produttrici di lame utilizzano acciai temprabili al cromo, che hanno anche un alto contenuto di carbonio. In altre parole, parliamo di acciai inossidabili martensitici che all'interno contengono percentuali di cromo fino al 13%. Tali acciai, attraveso un ciclo di trattamento termico e di costruzione appropriato, riescono ad esprimere caratteristiche del tutto eccezionali.

Gli elementi che caratterizzano gli acciai

Come già detto, sono diversi gli elementi che determinano le caratteristiche degli acciai. Primo fra tutti il carbonio: questo materiale è in grado di aumentare la durata del filo e il punto di elasticità. Secondi per importanza sono il cromo, utile ad aumentare la tenacia, la durezza, l'elasticità ed il cobalto per la resistenza e la durezza. Tra gli altri materiali, l'acciaio è anche composto da rame, manganese e molibdeno, tutti  elementi in grado di aumentare la resistenza e la durezza in misura diversa. Importanti anche nichel, fosforo per ridurre la fragilità e silicio per incrementare la duttilità. Infine, a caratterizzare gli acciai è anche il tungsteno per la sua durezza, lo zolfo per la lavorabilità e il vanadio per la resistenza.

Gli acciai martensitici

Una particolare tipologia di acciaio è la cosiddetta martensitica. Parliamo di un prodotto fatto con leghe di ferro, cromo, carbonio a cui poi vengono aggiunti altri elementi come molibdeno, vanadio, tungsteno e nichel. Grazie all'unione di tutti questi elementi si realizza un acciaio di ottima qualità. L'acciaio inossidabile martensitico può essere temperato termicamente per una resa ottimale.

Le principali caratteristiche dell'acciaio inossidabile

L'acciaio inossidabile deve essere resistente alla corrosione e deve essere abbastanza duro e resistente. Per fare in modo che vi sia allo stesso tempo durezza e tenacia, è opportuno che gli elementi che si trovano all'interno degli acciai siano fusi tra loro in maniera ottimale con la tempra.

Riepiloghiamo i diversi tipi coltelli

Per realizzare i coltelli, si avranno dunque a disposizione sia acciai inossidabili che semplici. In generale, a seconda della quantità di materiali che compongono la lega acquisiscono nomi diversi. L'acciaio inossidabile di cui abbiamo già parlato è quello che ha una percentuale di cromo molto alta da cui deriva maggiore resistenza all'ossidazione. Per contro, quelli ossidabili sono acciai forgiati per dare una maggiore durezza ed elasticità alla lama. Importante menzionare anche l'acciaio di Damasco, ottenuto tramite saldatura e forgiatura di più acciai uniti in vari passaggi, dal cui procedimento deriverà la caratteristica trama della lama.

Esistono infine anche coltelli realizzati in titanio o ceramica: quelli in titanio, garantiscono alte prestazioni e sono molto resistenti, oltre ad essere leggeri. Quelli in ceramica hanno delle lame durissime grazie alla lama arricchita di silicio, magnesio e calcio, aspetto che conferisce al coltello anche un estrema igienicità.

coltello, acciaio, resistenza, affidabilità, durata, ferro, cromo, carbonio, molibdeno, cobalto, manganese, rame, nichel, fosforo, silicio, vanadio, zolfo, tungsteno

Related products

Riferimento: K720/3X50

K720

Dimensioni (mm): 3X50X1000

Prezzo 16,90 €
Dettagli
Ultimi articoli in magazzino

Seguici su Facebook